Le PAGELLE di Brescia Lazio: Luiz Felipe delude, Immobile decisivo. Che partita di Caicedo!

© foto As Roma 01/12/2019 - campionato di calcio serie A / Lazio-Udinese / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Le pagelle di Brescia-Lazio 1-2, sfida valida per la 18^ giornata di Serie A TIM

Alle ore 12:30 è andata in scena la sfida tra il Brescia di Corini e la Lazio di Inzaghi. Ecco di seguito le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA: Sul gol di Balotelli rimane immobile anche se poteva fare certamente qualcosa, al 52′ interviene molto bene su Bisoli. Poco impegnato l’albanese. VOTO:6.

LUIZ FELIPE: Al 18′ sbaglia ingenuamente su Balotelli, permettendo al numero 45 di siglare il momentaneo vantaggio bresciano. Partita di certo non eccelsa, il suo errore era evitabile. VOTO:5,5.

ACERBI: Solita grande prestazione, si impegna dando spesso man forte ai propri compagni di reparto. AL 50′ anticipa perfettamente Balotelli, e con i colpi di testa, intercetta spesso la sfera. VOTO:6,5.

RADU: Partita sufficiente la sua, senza strafare eccessivamente. VOTO:6 (58′ JONY: Entra molto bene in partita, rendendosi spesso pericoloso con i propri cross. VOTO:6).

LAZZARI: Domina sulla corsia destra, Mateju viene completamente asfaltato. Taglia spesso alle spalle della difesa bresciana creando diverse situazione davvero pericolose. Cresce di partita in partita. VOTO:6,5.

MILINKOVIC-SAVIC: Un primo tempo certamente non eccelso, ma sulle palle alte si rende sempre pericoloso. Nel secondo tempo subisce le avanzate bresciane, ma si fa valere. Prova sufficiente del serbo, decisivo nel finale favorendo la rete della vittoria. VOTO:6.

PAROLO: Gioca discretamente in regia, ma è evidente che quello di metronomo non è proprio il suo ruolo. Il giallo rimediato per fallo tattico su Tonali gli costerà caro, salterà la sfida contro il Napoli. VOTO:5,5. (58′ CATALDI: Entra bene in partita. VOTO:6).

CORREA: Si fa vedere spesso anche se non riesce a incidere come vorrebbe nella nuova posizione. Ci si aspetta ben altro dal talento argentino. VOTO:5,5.

LULIC: Al 13′ fa tutto da solo, inserendosi in area bresciana e tentando la conclusione a giro che esce di poco. Al 54′ tenta la conclusione ma Joronen si oppone magistralmente. Buona partita la sua, il 2019 è stata certamente un’ottima annata per il bosniaco. VOTO:6,5. (77′ ANDRE’ ANDERSON: Buono ingresso il suo, molto propositivo anche se commette troppi falli, forse l’adrenalina ha preso il sopravvento. VOTO:6).

CAICEDO: Al 7′ va in rete su una conclusione sbilenca di Immobile, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Durante la prima frazione viene spesso incontro per farsi dare la palla, nel secondo tempo si vede poco anche se il ‘lavoro oscuro’ dell’ecuadoriano è importantissimo. Serve a Immobile l’assist per il definitivo 2-1. VOTO:6,5.

IMMOBILE: Corre e si sbatte, tentando in più di un’occasione la conclusione in porta. Al 39′ serve Caicedo con un gran colpo di tacco e, sugli sviluppi dell’azione, l’ex Espanyol si guadagna il rigore. Due minuti dopo segna quest’ultimo penalty portando la propria squadra al pareggio Al 90’+1′ segna la rete del definitivo vantaggio. 2-1 per la Lazio. VOTO:7.

ALL. INZAGHI: La sua Lazio riesce ad agguantare i tre punti, dimostrandosi ancora una volta matura anche se le due defezioni non sono certamente da poco: Luis Alberto e Lucas Leiva. Ora testa al Napoli, una sfida tutt’altro che facile. VOTO:6,5.