Lazio, Torregrossa: «Mi sono preso al Fantacalcio ma avrei voluto pure Immobile»

© foto Mg Brescia 05/01/2020 - campionato di calcio serie A / Brescia-Lazio / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

Lazio, l’attaccante del Brescia Torregrossa parla della sua squadra e degli acquisti fatti ai microfoni di www.fantacalcio.it

Quando il calciatore è anche fantallenatore: Torregrossa è uno di questi e ha parlato delle scelte per la sua rosa. L’attaccante del Brescia vanta sul campo 3 reti in 9 partite e ai microfoni di www.fantacalcio.it ammette di essere scelto e di aver avuto come primi obiettivi Immobile e Belotti:

«Sono un grande appassionato di Fantacalcio sin da piccolo, ci gioco con i miei amici del paese. Ritrovarmici ad esserne uno dei protagonisti è un po’ strano adesso, ma ci ho fatto l’abitudine. Quando giochi e sei in campo non pensi al Fantacalcio. A fine partita, se le cose vanno bene, sei contento perché hai portato punti e bonus anche alla tua fantasquadra. Sì, mi sono acquistato, non vedevo l’ora. Noi facciamo un’asta a busta chiusa, siamo in quaranta ed i primi sette che fanno l’offerta migliore prendono quel calciatore. Non c’era molta fiducia in me, mi sono preso con il minimo di crediti. Fantacalcio con i miei compagni di squadra? No, lo faccio con i miei amici del mio paese. Qualche altro mio compagno di squadra lo fa con i suoi amici, c’abbiamo pensato a inizio anno ma non volevamo essere troppo coinvolti emotivamente (ride, ndr).»

Ecco quali erano gli obiettivi iniziali di Torregrossa:

«Volevo prendere Immobile e Belotti, ma con il sistema a buste chiuse è difficile aggiudicarsi i calciatori, soprattutto quelli più importanti. Sono riuscito a prendere solo Belotti ed Immobile mi è sfuggito per qualche credito, non avevo sbagliato con le mie intuizioni iniziali. Poi ho acquistato me, Vlahovic e Inglese. Ho puntato su calciatori che non erano molto ricercati nella prima base d’asta. A centrocampo le mie scommesse sono state Tonali e Castrovilli. Con quest’ultimo c’ho giocato contro in serie B due anni quando era alla Cremonese e mi aveva veramente impressionato. Per noi calciatori spesso è più facile scoprire qualche sorpresa (ride, ndr).»

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy