Lazio, senza Immobile e Caicedo il gol può arrivare dai centrocampisti

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio affronterà il Milan senza poter contare sui due migliori marcatori stagionali, Immobile e Caicedo, ma a centrocampo sono molti gli interpreti ad avere feeling con il gol

 

29 le reti stagionali di Ciro Immobile, 8 quelle di Felipe Caicedo, 7 di Joaquín Correa. 45 reti totali, considerando anche quella messa a segno da Bobby Adekanye contro la SPAL, provenienti dal reparto offensivo.
Con la contemporanea squalifica dei primi due contro il Milan, la Lazio dovrà rinunciare ad una coppia da 37, più del 50% delle marcature della squadra di Simone Inzaghi in Serie A.

Per ovviare a queste assenze, il tecnico biancoceleste farà pieno affidamento al “Tucu” Correa, ma potrà contare anche sui numeri provenienti da un altro reparto della sua rosa. Circa un quarto dei gol derivano infatti dal centrocampo, dove primeggiano con 5 marcature a testa Luis Alberto e Sergej Milinkovic-Savic. Alle reti dello spagnolo (re degli assist in Italia con 14 passaggi vincenti, settimo in Europa) e del serbo vanno ad aggiungersi le due di Marusic (il quale rimarrà out a lungo, Inzaghi spera di riaverlo contro il Sassuolo), una per Danilo Cataldi e Marco Parolo, messa a segno nell’ultima pesante vittoria in trasferta contro il Torino. Un totale di 14 gol, il doppio rispetto a quelle del centrocampo della Juventus capolista (7).

Un precedente tra Lazio e Milan, disputato a febbraio del 2012, può oltretutto far sorridere i biancocelesti: la Lazio si impose 2-0 sul Milan campione in carica. La formazione, allora orfana di Klose (infortunato), riuscì a battere i rossoneri, in campo con il tridente El Shaarawy-Ibrahimovic-Robinho, grazie alle reti di Hernanes e Rocchi, unico attaccante a disposizione insieme al giovane Rozzi.