Una Lazio d’oro, in un anno triplicato il valore della rosa

Fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio in un anno ha triplicato il suo valore, una rosa che ad oggi vale 286 milioni

Una stagione da incorniciare quella della Lazio che a quattro match dalla fine del campionato si trova al quarto posto con la certezza quasi matematica di entrare in Europa. Questa stagione però è positiva per tanto altro e soprattutto ha permesso alla rosa di triplicare il suo valore. Come riporta il quotidiano La Repubblica infatti ad inizio campionato il valore della compagine biancoceleste si aggirava intorno ai 92,2 milioni mentre oggi ha un valore di 286. Un dato da sottolineare considerando il valore di alcuni giocatori che è salito vertiginosamente in confronto al prezzo di mercato dello scorso anno o degli anni precedenti: Immobile acquistato in estate per 9 milioni ne vale adesso 35, Wallace da 8 a 15, Bastos da 6,5 a 9. Stesso discorso anche per Lukaku che dopo un avvio tentennante ha dimostrato le sue qualità e da 5 è passato ad una valutazione di 8 milioni. Non solo gli acquisti dello scorso mercato ma anche quelli dell’anno precedente sono notevolmente aumentati: Milikovic, giocatore fondamentale per Inzaghi, preso per 6 milioni oggi ne vale minimo 40 per non parlare di Keita cresciuto nel settore giovanile che Lotito non cederà per meno di 30 milioni così come Felipe Anderson. C’è gloria anche per Hoedt sul quale la società punta per il futuro e il cui cartellino ad oggi si aggira sui 10 milioni, per non parlare poi dei “soliti noti” come de Vrij (da 7 a 35), Biglia (da 8 a 15), Parolo (da 5,5 a 10) e Lulic (da 3 a 7). Un vero e proprio tesoro che è destinato ad aumentare nel tempo visti i tanti giovani promettenti in rosa come Murgia, Strakosha, Lombardi. Le questioni più importanti sono quelle legate al rinnovo di Biglia e Keita sul quale il presidente Lotito si è già espresso affermando che si farà quel che c’è da fare per trattenere questi giocatori alla Lazio.