Samp, Osti racconta Correa: «Lo prendemmo in una settimana, spero non giochi…»

© foto As Roma 19/09/2020 - amichevole / Lazio-Benevento / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Joaquin Correa

Correa ritroverà la Sampdoria nella gara di sabato del Ferraris. Il ds Osti ha raccontato un retroscena di mercato legato al suo acquisto

SampdoriaLazio è la partita che sabato sera accenderà il campo del Ferraris. Ma non solo, perchè sabato sera sarà l’occasione per più di un ex di rincrociare il proprio passato. Da una parte Candreva e Keita, che hanno vestito i colori biancocelesti per anni; dall’altra Correa che ha assaggiato la Serie A proprio con la maglia blucerchiata. Ed è proprio del Tucu che Giancarlo Osti, ds dei liguri, ha parlato per il Corriere dello Sport:

«Dejan Vasiliev, un osservatore del nostro scouting, era andato in Argentina per seguire la Copa Sudamericana, si era innamorato di Correa ed ogni settimana ci mandava un rapporto migliore di quella precedente. Era incantato, ci convinse ad approfondire Si vedeva il suo talento puro. Un diamante grezzo, ovviamente da aspettare e far crescere. Si doveva formare fisicamente, era ancora ventenne, ma la sua classe era fuori discussioni».

«Ci decidemmo e chiudemmo l’operazione nel giro di una settimana, anche grazie all’aiuto di Veron che ha sempre mostrato affetto verso la Sampdoria. Ora sta migliorando, ha tutto per affermarsi come top player ed è anche un ragazzo straordinario. Se devo essere sincero preferirei non giocasse contro la Sampdoria«.