Lazio, Orsi: «Inzaghi ha grandi intuizioni tattiche. Milinkovic? Vale 100 milioni»

orsi
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, le parole dell’ex Fernando Orsi sul match contro il Verona che si giocherà all’Olimpico ai microfoni di TMW Radio

Un match che vale oro: il recupero contro il Verona avrà finalmente scena questa sera all’Olimpico. La squadra di Juric viene da sei risultati utili e metterà in difficoltà a tutti i costi la Lazio. L’ex Fernando Orsi ha detto la sua sulla sfida ai microfoni di TMW Radio:

«Chi mi ha sorpreso di più? Direi soprattutto il Verona, la Lazio aveva comunque idea di fare un campionato di vertice. Sono due squadre che hanno strameritato sul campo la loro classifica. Immobile è un attaccante che ha sempre avuto il gol nel sangue. Non è un centravanti d’area di rigore: sa crearsi gli spazi e le occasioni, svaria sul fronte offensivo. Chi fa gol ha sempre una percentuale in più di merito, posto che ha anche una squadra straordinaria a supportarlo. Inzaghi è stato bravissimo a creare una grande amalgama di gruppo. Soprattutto su Caicedo c’era un po’ di scetticismo, ma si è dimostrato importantissimo. Inzaghi ha avuto anche grandi intuizioni tattiche, come l’arretramento di Milinkovic-Savic: gli stessi giocatori sono stati esemplari a mettersi a disposizione».

L’ex portiere dice la sua anche su Milinkovic:

«Se vale 100 milioni? Ha completato il suo bagaglio tecnico, iniziando anche a pensare da vero centrocampista. Sa fare bene tante cose e questo attira su di lui l’attenzione di tanti club importanti. Parliamo di un giocatore unico, per caratteristiche e qualità».

Un affare sfumato amaramente negli ultimi giorni di mercato e Giroud è rimasto a Londra:

«Il francese farebbe comodo a tantissime squadre. Se i biancocelesti lo hanno cercato con questa insistenza è perché erano certi che potesse dare un contributo importante».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy