Lazio, Nani: «A Roma ho avuto qualche difficoltà»

nani lazio
© foto www.imagephotoagency.it

In una lunga intervista, Nani parla a cuore aperto della sua breve esperienza alla Lazio e delle difficoltà che ha trovato

L’avventura romana di Nani sembrava essere iniziata con il piede giusto, con molti tifosi ad aspettarlo sia all’aeroporto che alla clinica Paideia. Poi qualche infortunio di troppo ed il poco impiego, hanno determinato la fine del rapporto.

L’attuale giocatore degli Orlando City, ha rilasciato un’intervista dove si è tolto qualche sassolino dalla scarpa rispetto alla sua avventura con la Lazio. Ecco le sue parole: «Il prestito ai biancocelesti è dovuto al fatto che mi ero stancato dell’ambiente a Valencia. Siccome avevo avuto un sacco di infortuni ed era l’anno che portava al Mondiale, una volta arrivata la proposta di Tare ho avuto voglia di un po’ di aria fresca. Non ho motivo di lamentarmi degli spagnoli, mi hanno sempre trattato molto bene. Mi hanno incoraggiato molto perché, nonostante i molti infortuni, ero il giocatore con le statistiche migliori, un buon numero di assist e gol. Ogni volta che giocavo ero il migliore in campo, quindi i tifosi erano felici con me. Di base c’era instabilità nel club, che cercava di liberarsi di alcuni giocatori, inoltre i numerosi cambi di allenatore non hanno aiutato. La Lazio è apparsa all’inizio della stagione e ho pensato che fosse un’opportunità per provare un altro campionato, un’altra avventura. Non avevo nulla da perdere, era un anno pre Mondiale e volevo fare in modo di essere convocato. Sfortunatamente, quando ho raggiunto la forma migliore, le scelte di Inzaghi sono state altre e ho avuto qualche difficoltà».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy