Lazio, Mauri: «La sconfitta di ieri un campanello d’allarme…»

Mauri
© foto www.imagephotoagency.it

Stefano Mauri ha parlato del momento in casa Lazio

Stefano Mauri, ex capitano della Lazio, è intervenuto ai microfoni di Radiosei per parlare della sconfitta di ieri contro il Celtic.

PARLA MAURI – «Nei primi 20′ della gara con il Celtic non c’è stata partita, poi abbassando i ritmi, la Lazio ha dato modo agli scozzesi di prendere fiducia e di conseguenza ha perso certezze. Purtroppo questa squadra non è capace a gestire le partite, deve sempre spingere. La Lazio sta uscendo dalla competizione essendo superiore alle altre tre squadre che ha affrontato, questo deve far riflettere. Evidentemente manca qualcosa, credo sia giusto che chi di dovere si ponga delle domande anche sulla qualità dei subentranti. I fatti dimostrano che al di là dei 13-14 titolari, qualcosa manchi. Queste eliminazione deve essere un campanello d’allarme da non sottovlautare».