Lazio, Marusic: «Io a sinistra? Decide il mister. Inter? sarà come una finale!» VIDEO

nazionali
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, le parole di Adam Marusic a margine dell’evento ‘Lazio nelle Scuole’ che si è tenuto questa mattina

Anche Adam Marusic, a termine dell’evento che si è svolto questa mattina presso l’Istituto di Via Volsino, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio.

«Ogni anno abbiamo questi appuntamenti, è molto bello. Anche per i bambini è importante fare uno sport, non solamente il calcio. Hanno tante belle domande, e noi siamo qui per rispondere, per parlare con loro. Abbiamo fatto grandi partite, adesso abbiamo grandi chance per fare qualcosa di buono. Inter? Questa settimana ci stiamo preparando, questa partita è come le altre, possiamo fare bene. Sono stato quasi tre mesi fuori, sono tornato, fisicamente mi sento molto bene. Concorrenza di Lazzari? Stimolo in più, devo lavorare e migliorare il più possibile. Lui è una brava persona e un ottimo calciatore. Sostituire Lulic? Si è fatto male alla caviglia, spero di essere pronto».

Il giocatore ai cronisti presenti

«Contro l’Inter sarà una partita molto importante ma ce la giocheremo come tutte le altre. Giochiamo davanti ai nostri tifosi, abbiamo una grande chance. Scudetto? Noi facciamo come sempre, sappiamo di avere grandi possibilità ma tutte le partite sono finali, dobbiamo continuare così. Lazio senza coppe un vantaggio? Noi abbiamo solo un punto in meno rispetto ad Inter e Juventus, dobbiamo continuare così. Il nostro primo obiettivo è la Champions, vediamo poi cosa succederà».

«Io al posto di Lulic? Ho giocato anche in Belgio a sinistra. Lui è infortunato, ma per me non c’è problema se devo giocare a destra o a sinistra, il mister decide. Sono stato infortunato per quasi tre mesi e sono tornato con il Parma. Ora mi sento molto meglio, fisicamente sto bene, è importante per me. Devo continuare così. Lazzari? Mi ha motivato molto il suo arrivo. Lui è un giocatore molto forte e mi stimola a lavorare. Se battiamo l’Inter? Poi mancherebbero altre quattordici partite. Dovremo giocarle tutte bene. Rimpianti per il derby? Si, certo. Dobbiamo fare molto meglio di quella gara».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy