Lazio, l’importanza di chiamarsi Acerbi: il Leone pronto a riprendersi il campo

© foto As Roma 19/09/2020 - amichevole / Lazio-Benevento / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Francesco Acerbi

Lazio, l’importanza di chiamarsi Acerbi: il Leone pronto a riprendersi il campo

Francesco Acerbi è il difensore che nei primi cinque campionati europei ha giocato di più nell’ultimo anno e mezzo. Prima dell’infortunio che lo ha costretto ai box contro il Verona, facendogli saltare anche le sfide con Benevento, Napoli e Milan (6 gol totali incassati senza il “Leone”), l’ex Sassuolo aveva perso soltanto le sfide a Genoa e Bologna per fastidi muscolari nella stagione precedente, venendo sempre schierato anche in Europa League nell’ambito di 11 altamente sperimentali. Nell’annata precedente solo la squalifica a causa dell’espulsione in Napoli-Lazio gli aveva fatto perdere l’appuntamento casalingo con la Juventus. Da vero highlander, prima di Lazio-Verona 1-2 del 12 dicembre Acerbi aveva disputato consecutivamente tutte le 17 partite della stagione biancoceleste tra campionato e Champions League. Il difensore di Lazio e Nazionale italiana scalpita e non vede l’ora di mettersi nuovamente a disposizione di Simone Inzaghi.