Connettiti con noi

News

Lazio, l’ex Bollini: «La ripresa sarà segnata dalle motivazioni»

Pubblicato

su

bollini

L’ex allenatore della Primavera della Lazio, Bollini, ha parlato della ripresa della Serie A, rimarcando come le motivazioni saranno decisive

Ai microfoni di Radio Incontro Olympia è intervenuto l’ex allenatore della formazione primavera biancoceleste, Alberto Bollini. L’attuale ct della nazionale U19 italiana ha evidenziato quali secondo lui saranno gli aspetti che si riveleranno cruciali per il trionfo in ottica tricolore.

Ecco le sue parole: «Con il lockdown il fisico dei giocatori avrà avuto una ricaduta importante. Chi avrà le giuste motivazioni e farà il giusto turnover, avrà un vantaggio e sarà più pronto. Sarà comunque un mini torneo e potrà accadere di tutto. Le 5 sostituzioni avranno un impatto, e ben vengano, se serviranno a far aggregare in prima squadra i giovani anche solo per il minutaggio. Lo stop ha inciso soprattutto sui calciatori più inesperti  venendo a mancare il senso motivazionale del gioco, perché solo attraverso il gioco i ragazzi si formano e accumulano esperienza. Assenza del pubblico? Inciderà molto nei singoli e magari anche nell’arbitro che avrà più tranquillità e meno condizionamento».

Successivamente, Bollini ha ricordato il suo periodo alla Lazio: «Mi legano bei ricordi alla Lazio. Ai tempi della Primavera avevamo un grande gruppo con grande compattezza, c’era tanta qualità. Abbiamo fatto molto bene nell’annata 2013/2014, e sono poi passato con Reja in prima squadra. Colleziono ricordi indimenticabili di un’esperienza bellissima con i biancocelesti».

Gialorenzo Di Pinto

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement