Lazio Juventus, Giannichedda: «Difficile che i bianconeri sbaglino due gare di seguito» 

Celtic-Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, le parole dell’ex biancoceleste Giannichedda in merito alla sfida di domani tra la squadra di Sarri e quella di Inzaghi

Intervenuto ai microfoni di Leggo Giuliano Giannichedda ha parlato della sfida di domani tra Lazio e Juventus: «Come si batte la Juventus? Facendole un gol in più. Scherzi a parte, i bianconeri sono una corazzata e serve una Lazio unita e consapevole di poterlo fare. Oltre un pizzico di fortuna. Rischi maggiori? La sfortuna, se così si può chiamare, sta nel fatto che la Juve ha sbagliato l’ultima sfida, quella col Sassuolo. Difficile, per tradizione, che accada due volte di seguito: saranno parecchio arrabbiati. L’obiettivo della Lazio è conquistare più punti possibili. Tuttavia, se batti la Juventus, dai un segnale forte alle squadre che ti stanno dietro»  

«Quando giochi giovedì e poi domenica, di sicuro, non puoi essere al massimo. In Europa, poi, si viaggia ad una velocità maggiore. Panchina? Il mercato è stato mirato, chi subentra, magari pur non essendo allo stesso livello dei titolari, dà il suo contributo. Ma il merito maggiore è si Simone: fa sentire tutti importanti e dentro al progetto. Immobile? Ciro i gol li ha sempre fatti, è un trascinatore. Non si ferma mai e stimola i compagni a dare il massimo. Inoltre, da Luis Alberto a Milinkovic passando per Correa, tutti stanno giocando meglio e, di conseguenza, si è alzato anche il suo livello. Sogno Champions? È innegabile che lo sforzo che ha fatto la società è trattenere i big. La Lazio è lì con Juve, Inter, Atalanta e Roma».