Lazio, che tragedia i big match: numeri da incubo nell’era Lotito

Lazio-Inter
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter ma non solo: nell’era Lotito la Lazio riesce a vincere un big match meno di una volta su sette incontri

Una strana paura di diventare grandi, di riuscire costantemente ad inciampare nel momento decisivo. E’ una caratteristica che ormai fa parte della Lazio, soprattutto quella del presidente Claudio Lotito. Come analizzato dall’edizione odierna del Corriere della Sera, un vero e proprio incubo per i capitolini sono i big match: 25 vittorie in 135 partite, una media di 0.85 punti ad incontro. Una statistica poi che si è abbassata ancora di più con Simone Inzaghi (4 successi su 25 occasioni, una media di 0.64 punti). Il tecnico piacentino in campionato non ha mai battuto il Napoli, una sola volta su sei la Juventus, una su cinque Roma e Inter, una su quattro il Milan.

PROBLEMA SOLO CON LE BIG! – La Lazio contro le altre squadre è infatti un rullo compressore: 48 vittorie in 67 partite e una media di 2.32 punti. Contro le big storicamente non è facile per i mister biancocelesti, anche se Inzaghi è riuscito a fare meglio solo di Caso e Ballardini (0.33 media punti con le grandi). I migliori invece sono stati Petkovic (1.14) e Reja (1.10), gli unici ad ottenere due gioie negli scontri diretti nella stessa stagione. Il dato è preoccupante e darsi una spiegazione non è semplice, sarebbe però anche ora di invertire la tendenza.

Articolo precedente
Leicester, precipita l’elicottero del presidente: quattro vittime – VIDEO
Prossimo articolo
Lazio-InterLazio-Inter, una sfida che garantisce spettacolo: 29 gol negli ultimi 10 incontri