Lazio, Immobile: «Non è stato facile battere Lewandowski per la Scarpa d’Oro»

© foto Ag Napoli 01/08/2020 - campionato di calcio serie A / Napoli-Lazio / foto Alessandro Garofalo/Image Sport nella foto: esultanza gol Ciro Immobile

L’attaccante della Lazio si racconta ai microfoni di France Football.

«Se si guarda il palmarès si alternano sempre Leo Messi e Cristiano Ronaldo, l’unico che si è inserito è stato Suarez – racconta Ciro Immobile a France Football -. Vedere il mio nome al loro fianco è semplicemente fantastico! Senza il Pallone d’Oro quest’anno, la Scarpa d’Oro ha un valore aggiunto».

Una grande soddisfazione per l’attaccante della Lazio, ha battuto un bomber del calibro di Lewandowski, «che quest’anno era un potenziale vincitore del Pallone d’Oro». Nel corso dell’intervista Immobile cita i suoi modelli: da Trezeguet, «che aveva coordinazione e tecnica per segnare su qualsiasi tipo di cross e con qualsiasi parte del suo corpo» ai compagni di Nazionale, come Bobo Vieri, Inzaghi, Toni e Gilardino. Sulle esperienze al Borussia Dortmund e al Siviglia svela: «In Germania avrei potuto fare di meglio con Klopp, ma è stata un’esperienza sfortunata. In Spagna non ho mai avuto l’opportunità di esprimere il mio potenziale, ero sempre in panchina anche quando meritavo di giocare».