Lazio, dalla bolla alla violazione protocollo: ecco su cosa indaga la Procura Figc

© foto As Roma 02/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Spal / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Claudio Lotito

Il Messaggero svela i motivi che avrebbero portato la Procura della Figc ad aprire un fascicolo sulla questione tamponi in casa Lazio.

Gli 007 della Figc si sono insospettiti sull’alternanza di risultati (fra Uefa e Lazio) dei tamponi, ma non hanno ulteriori elementi. Quindi difficilmente il presidente Cairo otterrà il 3 a 0 a tavolino per il Toro, nonostante Immobile sia stato decisivo col penalty. Piuttosto, dopo gli esiti dei test molecolari, la Lazio deve tremare per una possibile violazione del protocollo martedì: la mancata bolla, ma sopratutto la partitella forzata – guarda caso fra le riserve – d’Immobile (risultato positivo) in gruppo potrebbe addirittura portare alla penalizzazione di tre punti. Dalla Procura escono queste indiscrezioni, ma prima deve essere comunicata al club la chiusura delle indagini. Attesa a Formello, dove oggi ricominciano i tamponi (Vavro ed Escalante sono da giorni i nuovi isolati, si spera invece dopo Luis Alberto nella negativizzazione di Lazzari) in mezzo ad ansie e veleni. Così riporta l’edizione romana odierna de Il Messaggero.