Lazio-Chievo, dove seguire diretta TV e Live Streaming

© foto Calcionews24

Dove seguire diretta TV e Live Streaming di Lazio-Chievo, match valido per la 21^ giornata del campionato di Serie A 2017/2018

Qualche giorno di riposo e si riparte. La stagione è ancora lunga e piena di impegni per i biancocelesti. Tra qualche ora sarà Lazio-Chievo. A partire dalle 15 l’Olimpico sarà teatro della sfida tra le due compagini. Tanti tifosi riempiranno le gradinate dell’impianto romano. Per chi, invece, si godrà la partita dal divano di casa, niente paura. La gara sarà infatti trasmessa sia sulla piattaforma satellitare Sky, sul canale Sky Calcio 1, che su Mediaset Premium via digitale terrestre, sul canale Premium Sport 2. Il match sarà visibile anche in streaming attraverso SkyGo per gli abbonati Sky e Premium Play per gli abbonati Premium.

Lazio-Chievo, la conferenza di Inzaghi

Il mister, alla vigilia del match, presenta la gara durante la canonica conferenza stampa:

La sosta è un pericolo?
«Diciamo che in questi giorni i ragazzi hanno lavorato bene. Il girone è finito nel migliore dei modi, abbiamo staccato, ma ho visto lavorare bene i ragazzi. Domani sarà importante».

Si può dire che la Lazio è la squada che si è più rinforzata sul mercato?
«Caceres è un valore aggiunto, si è inserito bene, ha grande esperienza. E’ arrivato in buona forma fisica. E’ un’alternativa importante perchè può giocare in ogni ruolo in difesa, oggi vedrò nel pomeriggio e deciderò».

Le due giornate richieste per la questione di Anna Frank?
«La Lazio ha già pagato, abbiamo fatto du epartite senza la Curva e sappiamo tutti quant’è importante il pubblico per noi. La Lazio è contro ogni forma di violenza, razzismo ed antisemitismo. Abbiamo già pagato».

Dubbi di formazione?
«Ce ne sono. Lukaku ieri aveva le febbre, ma stamattina stava bene e dovrebbe essere a disposizione, domani sceglierò. I giocatori sanno che tutti dovranno esser pronti perchè avremo un ciclo interminabile di partite».

Nani e Felipe Anderson?
«Li ho visti molto bene, ci stanno dando dentro, saranno importanti per noi da qui alla fine della stagione».

Il Chievo può essere il prossimo tabù sfatato?
«Quello è l’augurio. Il Chievo ha fatto bene prima dell’Udinese, all’Olimpico ci dà fastidio storicamente. La squadra lo sa. Dobbiamo fare una partita attenta, dovremo essere bravi a concretizzare perchè vogliamo fare bottino pieno davanti ai tifosi».

Non crede che il tifoso sia penalizzato da anticipi/posticipi?
«Senza dubbio, ma è il calcio e spero che domani ci sia molta gente perchè questi ragazzi lo meritano. Vincere a Ferrara in quel modo con tanti tifosi è stato bellissimo. Spero domani di vedere uno stadio come contro il Crotone, perchè ho visto i miei felici di questa cornici».

Felipe Anderson valore aggiunto? Può giocare con Luis Alberto?
«È importantissimo per noi. Da quando è rientrato ha giocato due partite titolare, in altre è subentrato nel migliore dei modi. Sta tornando ai suoi livelli: è intelligente, sa che Luis Alberto e Immobile hanno fatto cose straordinarie. Ma, come Caicedo, sa che deve sempre essere pronto, ha tanta qualità e so che farà bene come ha già fatto. È intelligente, può giocare anche con Luis, l’importante sarà essere sempre pronto».

Caceres può essere un vice Leiva?
«No, bisogna avere dei tempi per stare lì che solo l’esperienza ti dà. E’ stato preso per la difesa, sapendo che può fare anche il quinto».

L’incontro sul VAR ti ha tolto dubbi?
«È stato costruttivo. Poteva essere fatto prima, ma è venuto fuori che gli arbitri devono continuare ad arbitrare. Rizzoli e Rosetti hanno detto che gli arbitri e i segnalinee non devo farsi condizionare o rallentare dalla tecnologia».

De Vrij? Il mercato è chiuso con Caceres?
«È sempre aperto. Noi avevamo un uomo in meno in difesa, ora abbiamo colmato la lacuna. A metà campo abbiamo avuto il problema Di Gennaro e siamo scoperti ora, ma con la società vedremo. Davanti stiamo a posto e abbiamo i giovani che potremmo far partire in prestito. de Vrij è sereno, si è allenato, stiamo aspettando la fumata bianca e speriamo arrivi».

Che partita ti aspetti domani?
«Dovremo essere bravi a riattaccare subito la spina e fare una partita di grande intensità per cominciare il girone di ritorno nel migliore dei modi».

Lazio-Chievo, le probabili formazioni

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, de Vrij, Wallace; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disp. Vargic, Guerrieri, Patric, Luiz Felipe, Caceres, Basta, Lukaku, Murgia, Bruno Jordao, Felipe Anderson, Pedro Neto, Nani. All. Inzaghi.

Indisponibili: Di Gennaro, Caicedo, Crecco
Squalificati: Radu
Diffidati: Lucas Leiva, Milinkovic

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Bani, Tomovic, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Stepinski, Pucciarelli. A disp.: Seculin, Confente, Dainelli, Jaroszynski, Cesar, Rigoni, De Paoli, Pellisier, Garritano, Vignato, Leris. All.: Maran

Squalificati: Nessuno
Indisponibili: Castro, Gamberini, Inglese, Meggiorini, Gaudino.
Diffidati: Tomovic

ARBITRO: Rosario Abisso (sez. di Palermo). ASS.:(Alassio-Zappatore) IV Uomo: (Giua) V.A.R.: (Manganiello) A.V.A.R. (Paganessi)