L’avv. Mignogna: «Abete figura stimabile, capirà che lo Scudetto 1915 è dovuto»

scudetto 1915
© foto Lazio News 24

L’avv. Gian Luca Mignogna è intervenuto sugli 88.100 di ElleRadio nella trasmissione Laziali On Air

«Stiamo tutti ringraziando vivamente la classe arbitrale, perché senza i tanti errori del VAR non ci sarebbe stato un finale così appassionante – spiega MignognaOvviamente scherzo, ma siamo molto attenti a quanto sta accadendo. Abbiamo predisposto tutto quel che serviva per agire, abbiamo i nostri atti nel cassetto già pronti per la Class Action. Abbiamo anche irrobustito la struttura del Comitato Consumatori Lazio, c’è stata una delibera che impone di attendere qualche giorno, poi ci saranno grosse novità. Giancarlo Abete è sicuramente una figura stimabile. E’ una delle pochissime persone che ha avuto il coraggio di dimettersi, nel 2014, dalla carica istituzionale che ricopriva in FIGC dopo l’eliminazione ai Mondiali del 2014. Il concetto però che mi è caro è che lo Scudetto del 1915 e l’ex aequo tra Genoa e Lazio è un qualcosa che va attribuito a prescindere. Chiunque sarà il nuovo Presidente Federale, non potrà che prendere atto del parere della Commissione e accertare i fatti storici, inconfutabili, che sono emersi. Questo a prescindere dalle cariche istituzionali, da chi è favorevole o contrario, da chi tifa Lazio o contro la Lazio. Sicuramente un personaggio che ha uno spessore importante rappresenterebbe una garanzia in più per rendere finalmente giustizia a questa vicenda. Importante sarà anche il ruolo dei laziali, soprattutto quelli che hanno un ruolo nella comunicazione, per tenere alta l’attenzione, non far tenere nel cassetto questa situazione e contrastare chi scientemente la intende oscurare». 

Articolo precedente
convocati inter spalletti candrevaInter, Spalletti: «Non guarderò la partita della Lazio, ho altro da fare»
Prossimo articolo
LazioLazio, 9 anni fa la quinta Coppa Italia: ecco il ricordo sui social – FOTO