LAVAGNA TATTICA – Le chiavi di Lazio-Fiorentina

lazio fiorentina
© foto Db Roma 11/01/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Napoli / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Ciro Immobile-Senad Lulic-Simone Inzaghi

La Lazio deve ripartire dopo la sconfitta di Bergamo. La Fiorentina di Iachini è una squadra molto diversa rispetto a quella di Gasperini

Oltre al rammarico per la rimonta subita, la gara di Bergamo ha mostrato come sia difficile mantenere l’intensità elevata anche dopo i primi 45′. Nella ripresa, dopo una fase iniziale caratterizzata da tante azioni offensive costruite in campo, la Lazio non è quasi più riuscita a risalire. L’Atalanta ha schiacciato i biancocelesti, che non sono più riusciti a ripartire e consolidare il possesso. Per quanto gli attaccanti laziali fossero in parità numerica contro i difensori della Dea, i lanci lunghi per le punte si tramutavano in tanti palloni persi.

La Fiorentina di Iachini è invece un avversario molto più passivo, che sta tanto senza palla e lascia il possesso agli avversari. Sarà un test interessante per valutare a che punto è la Lazio nei 90′, se anche nel secondo tempo i biancocelesti saranno in grado di gestire il pallone e ricoprire un baricentro più alto.