Connettiti con noi

Lazio Women

L’arbitro ucraino Monzul accolta in Italia: dirigerà un match di Serie A femminile

Pubblicato

su

Sarà l’ucraina Kateryna Monzul l’arbitro della partita di Serie A Femminile tra Inter Women e Sampdoria femminile

L’Italia apre le porte all’arbitro Kateryna Monzul. L’ucraina sarà infatti in campo domenica nella partita di Serie A Femminile tra Inter Women e Sampdoria.

Il presidente federale, Gabriele Gravina, ha commentato così l’iniziativa: «La famiglia del calcio europeo ha un cuore grande e quello italiano è in prima fila nell’aiutare la popolazione ucraina. La FIGC si è mostrata subito responsabile mettendosi a disposizione della Federazione ucraina per qualsiasi necessità e facendosi carico dei costi del tesseramento e della copertura assicurativa per i giovani in fuga dalla guerra che desiderano giocare a calcio in Italia. Grazie alla UEFA, al presidente Čeferin e a Roberto Rosetti, che ha mostrato una sensibilità straordinaria, e all’AIA, che si è attivata immediatamente, ci siamo organizzati per inviare un altro messaggio importante in favore della pace accogliendo nella squadra degli arbitri italiani la collega Monzul per consentirle di continuare a svolgere la sua professione ad alto livello»

Anche il numero 1 dell’AIA, Alfredo Trentalange, ha espresso tutto il suo orgoglio: «Le porte dell’Associazione Italiana Arbitri sono sempre aperte per dare solidarietà e aiuto a chi vive momenti difficili. Siamo orgogliosi stavolta di dare ospitalità a Kateryna Monzul che viene da un territorio la cui popolazione sta vivendo una terribile guerra. Parliamo di una delle donne arbitro più famose del Mondo: un vero modello. Siamo felici di poterla avere a dirigere nei nostri campionati nella speranza che, nel più breve tempo possibile, lei possa ritornare insieme ai suoi cari nel suo Paese».

Commosso per la generosità il presidente della Federcalcio ucraina Andriy Pavelko«Sono commosso dal livello di assistenza che i nostri amici italiani della FIGC ci stanno dimostrando in tempi così difficili. Per l’Ucraina è estremamente importante che il suo calcio possa in qualche modo progredire anche in circostanze drammatiche. Kateryna è un arbitro eccezionale che merita appieno questa opportunità. Sono sicuro che offrirà un’ottima prestazione nel calcio italiano. Grazie al presidente UEFA Aleksander Čeferin e al presidente FIGC Gabriele Gravina per il loro prezioso supporto».