La Calciopoli belga investe anche Milinkovic: il serbo convocato dalle autorità

lazio milinkovic-savic
© foto www.imagephotoagency.it

Non si placa la tempesta in Belgio: anche la stella della Lazio Milinkovic verrà convocato dalle autorità competenti

Un giocatore finito in un limbo. Nemmeno in nazionale riesce a uscirne. Nell’ultimo match con la sua nazionale è entrato solo al 63′ senza lasciare il segno. Il suo graffio vincente manca anche quando indossa la casacca biancoceleste, per Milinkovic scrollarsi di dosso il torpore che lo pervade sta diventando un peso psicologico duro da sostenere. Può lentamente tornare in condizione ma, prima il mercato poi le contestazioni,  fanno pensare che quello del classe ’95 sia un problema di testa. Ad alimentare il ‘calderone’ nel cervello  di Sergej ci mancava anche lo scandalo ‘Mani pulite’ scoppiato in Belgio.

COINVOLGIMENTI – La Lazio fa sapere di essere estranea ai fatti e vuole restare fuori da questo caos ma Milinkovic, come riportato dal quotidiano Il Messaggero, verrà ascoltato nell’ambito dell’inchiesta che ha coinvolto il suo manager Kezman. Le autorità preposte vogliono far luce sul trasferimento di Sergej al Genk ma anche su quello alla Lazio. In Belgio non si spiegano la doppia compravendita da 10,5 milioni: in questa operazione il manager del laziale avrebbe intascato una ingente somma. Nell’occhio del ciclone anche i trasferimenti di Marusic e del fratello del ‘sergente’ biancoceleste, Vanja Milinkovic-Savic.

Paolo Pieramici – LazioNews24

Articolo precedente
Lazio, Di Canio stuzzica i giallorossi: «Io che dico ‘forza Roma’? Piuttosto… »
Prossimo articolo
correa luis albertoLazio, il ricatto di Luis Alberto: rinnovo subito come Immobile e Milinkovic