Kumbulla: «Difensori più forti? Van Dijk, Sergio Ramos e de Vrij»

© foto As Roma 05/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Hellas Verona / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Sergej Milinkovic Savic-Marash Kumbulla

Kumbulla, il difensore del Verona ha rilasciato una lunga intervista in cui ha parlato del suo ruolo in campo e non solo

Il difensore del Verona Kumbulla, uno degli obiettivi della Lazio, ha rilasciato un’intervista sulle pagine di Sportweek in cui ha parlato sia del suo ruolo in campo e anche dei difensori più forti nel panorama calcistico.

«Mi diverte fare il difensore: mi piacciono i duelli, anche aerei, e il contatto fisico. E poi non c’è niente di più appagante di un salvataggio da ultimo uomo. Quando gioco sono molto concentrato, freddo e determinato. Questi sono tutti aspetti del mio carattere, me ne accorgo quando per esempio gioco alla PlayStation o a carte con gli amici: loro se vincono esultano e se perdono si disperano, io invece non perdo mai la testa. Credo che il mio più grande limite sia il ‘piede debole’: devo migliorare con il sinistro. A volte poi mi è capitato di pensare troppo in fase d’impostazione, facendomi chiudere la linea del passaggio. Questo comunque non mi è capitato spesso…».

«Sin da piccolo ho molto ammirato Chiellini per la sua foga agonistica. I tre difensori più forti oggi? Van Dijk la sua forza fisica, Sergio Ramos per l’esperienza e la grinta e De Vrij per la capacità di lettura delle azioni. Ho scelto di giocare con la Nazionale albanese perché tutta la mia famiglia lo è e anch’io mi sento albanese. I ragazzi albanesi hanno una mentalità differente? È una questione di stimoli: generalmente vengono da situazioni più difficili di quelle in cui crescono i ragazzi italiani, e per uscirne servono una fame e una voglia particolari”».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy