Inter, il medico Volpi: «Non è corretto pensare a maxi ritiri»

lazio-inter
© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto ai microfoni di Sky, il medico dell’Inter Volpi ha detto la sua sul protocollo previsto dal CTS sulla ripresa

Ai microfoni di Sky, il medico dell’Inter Piero Volpi ha espresso la propria opinione in merito al ritiro richiesto dal CTS per la ripresa della stagione. Queste le sue parole:

«Hanno cercato di portare tutti delle soluzioni, ma questa pandemia ha delle incertezze difficili da superare. Il mondo del calcio deve trasformarle in sicurezze, dobbiamo essere bravi tutti. Non è uno scontro tra buoni e cattivi.  Il giocatore si allena ed è controllato 4-5 ore, poi se ne va a casa. Il medico non può essere responsabile per la vita che fa al di fuori. Il fatto di non fare il ritiro è importante sotto il punto di vista della responsabilità. I vertici lavoreranno anche sul maxi ritiro, non bisogna dimenticare l’aspetto psicologico. Recludere ancora per un certo periodo i giocatori non è corretto».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy