Hoedt: «C’erano undici leoni in campo oggi»

hoedt olanda lazio
© foto www.imagephotoagency.it

L’intervento di Wesley Hoedt al termine del match vinto contro l’Inter

Ha rischiato il gol di testa Wesley Hoedt, ha trovato un attento Handanovic. Il difensore biancoceleste è intervenuto al termine del match ai microfoni di Lazio Style Channel: «Ho avuto qualche chance ma sono stato fortunato. Arriverà il momento, mi alleno sempre sugli angoli. Questa partita era importante perchè venivamo da due sconfitte. Siamo stati undici leoni oggi in campo e abbiamo portato la vittoria a casa. Noi guardiamo partita dopo partita, col Chievo siamo stati sfortunati, perdendo una partita che nove volte su dieci vinci. La vittoria di oggi ha dimostrato che abbiamo fatto di tutto per vincere. Inzaghi? La sua fiducia mi permette di crescere, anche se la nostra difesa è molto forte. Vorrei giocare ogni partita, ma quando gioco do il massimo. Derby? Ce ne saranno tre in due mesi, ma ora pensiamo al Pescara».

Il difensore olandese è intervenuto anche ai microfoni di Rai Sport: «Abbiamo avuto tante chance e nel primo tempo abbiamo sofferto un po’. Il secondo tempo è stato diverso, abbiano sofferto tutti insieme e alla fine siamo contenti. Futuro? Io sono molto felice alla Lazio, il calciomercato c’è sempre, è vero che non ho giocato tanto, ma sto crescendo e anche la Lazio ha visto. Io posso solo giocare e dare il mio contributo. Cosa manca per competere con le prime? Oggi abbiamo dimostrato di essere una grande squadra anche con le grandi, siamo molto felici che abbiamo vinto, ma adesso guardiamo al Pescara e dobbiamo riscattarci dopo la sconfitta con il Chievo. Icardi? Lui è forte e abbiamo visto che quando entrato ha avuto qualche chance. Episodio Biglia? E’ stato difficile, ma Lucas è il nostro capitano e noi siamo sempre con lui. Siamo una squadra unita».

Il difensore olandese ha parlato anche in zona mista: «Questa partita per noi era importantissima, dovevamo passare il turno e l’abbiamo fatto. Siamo stati sempre dentro, abbiamo avuto buone occasioni. Potevamo fare più gol, abbiamo sofferto tutti, non solo chi era in campo. Sicuramente la sconfitta contro l’Inter in campionato ci ha caricato, in quella sfida avevamo fatto bene per un tempo. Si dice che non riusciamo contro una big, ma oggi ce l’abbiamo fatta. Se entriamo sempre con questo spirito, ne vinciamo tante. Adesso pensiamo alla prossima gara di domenica. Chi è più forte? Non lo so, noi abbiamo una grande squadra, facciamo di tutto per stare in alto. Contro il Chievo siamo stati sfortunati. Stasera abbiamo vinto molto meritatamente. Adesso andremo a Pescara per vincere. Le voci di mercato? Questo è pane per mangiare (ride, ndr). Io ho un contratto con la Lazio, sono cresciuto tantissimo, è normale che voglia giocare tutte le partite come Bastos, come de Vrij. Il mister deve scegliere, non posso fare più di questo».

Articolo precedente
LulicLe pagelle di Inter-Lazio: grinta Lulic, Marchetti disattento
Prossimo articolo
inzaghiInzaghi: «Qualificazione meritata. Dovevamo chiudere prima il match»