Connettiti con noi

Hanno Detto

Garlaschelli: «Il derby di Roma è indescrivibile, non esiste una gara così in Italia»

Pubblicato

su

Renzo Garlaschelli è intervenuto ai microfoni del club, per ricordare le emozioni dei derby negli anni ’70

Renzo Garlaschelli è uno dei grandi protagonisti della storia del derby con 17 stracittadine giocate, un gol, 5 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte. Per i microfoni del club, ha raccontato le gare contro la Roma negli anni ’70, le sue parole:

DERBY NEGLI ANNI ’70 – «Bellissimi e divertenti, semplicemente unici. Giocare il derby di Roma è un qualcosa di indescrivibile, a prescindere dal risultato. Per quanto riguarda il campo, in quegli anni tra Lazio e Roma non c’era partita: ne vincemmo 4 di fila in due campionati».

RICORDO PIÙ BELLO – «Ovviamente quello in cui segnai (2-0 del marzo 1973, ndr) fu speciale, ma non guardavo la prestazione personale. Mi interessava di più il divertimento che poteva regalare questa partita, sia prima che dopo. Quello che purtroppo non dimenticherò mai invece è quello dell’ottobre 1979, quando morì Vincenzo Paparelli».

GARA PARTICOLARE – «Sicuramente l’atmosfera, capace di renderlo diverso da ogni altra gara in Italia e non solo. Non la dimenticherò mai».