Fava avvisa la Salernitana: «La Lazio vive di gare altalenanti e mi auguro che domani la squadra ne possa approfittare»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Fava avvisa la Salernitana: «La Lazio vive di gare altalenanti e mi auguro che domani la squadra ne possa approfittare»

Pubblicato

su

Fava, l’ex calciatore analizza e commenta la gara di domani tra Salernitana e Lazio rilasciando a riguardo le seguenti dichiarazioni

Alla vigilia della partita tra Salernitana-Lazio, ai microfoni di Tag24 ha parlato Fava ex calciatore anche della formazione campana, il quale sulla gara rilascia queste dichiarazioni

LAZIO Non è facile in questo momento giocare contro la Lazio. La squadra di Sarri sta attraversando un periodo particolare perché alterna partite bellissime a gare molto strane e sottotono. Spero che la Salernitana riesca ad approfittarne e vincere perché ha assoluto bisogno di fare punti. La Lazio quando gioca a calcio fa paura. Sarri ci ha fatto vedere un calcio bellissimo in determinate circostanze. Lì davanti tra l’altro i biancocelesti hanno una qualità impressionante ed è chiaro che fermarli non sarà semplice. La Salernitana secondo me dovrà stare davvero molto attenta. 

SALERNITANA – Cos’è successo lo possono sapere soltanto all’interno della società. Mi auguro che lo spogliatoio non sia spaccato, come spesso sento dire. Se così fosse diventa complicato e quando le cose non funzionano internamente la società può comprare chi vuole, ma se non c’è unità d’intenti i risultati non arrivano. Per vincere, il gruppo deve essere coeso e devono remare tutti nella stessa direzione. La differenza tra la salvezza e la retrocessione sta tutta qui a mio avviso. Dia? Magari tornasse quello dello scorso anno. Me lo auguro io e se lo augurano soprattutto i tifosi della Salernitana. Deve riprendere a fare gol. La cosa difficile in Serie A non è tanto fare bene una stagione, ma confermarsi. Mi auguro davvero che lui possa tornare quello dello scorso anno e che possa sbloccarsi prima possibile, soprattutto mentalmente. L’attaccante è un ruolo particolare perché quando non riesci a fare gol e non riesci a giocare bene, diventa tutto più difficile

INZAGHI Quando capitano stagioni così il primo a rimetterci è sempre l’allenatore. Dare una svolta non sarà facile, ma mi auguro lui possa riuscirci. Ha giocato tantissimi anni a calcio, conosce bene le dinamiche interne e per questo potrebbe essere agevolato. Prima di tutto dovrà far sì che questa squadra ritrovi fiducia e poi dovrà creare un gruppo unito, come d’altronde dicevo anche prima. Se ci potrà riuscire oppure no, è presto per dirlo

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.