Connettiti con noi

Campionato

Farris: «Non dobbiamo mollare. Rigore? Milinkovic prende la palla»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Massimiliano Farris, vice tecnico della Lazio, ha parlato nel post partita del match contro il Napoli: le sue dichiarazioni

Massimiliano Farris, vice tecnico della Lazio, ha parlato nel post partita del match contro il Napoli. Le sue dichiarazioni a Sky Sport:

VIETATO MOLLARE – «Questa sconfitta non deve compromettere nulla, anche perché lunedì avremo un altro scontro diretto. Poi dobbiamo sempre pensare che abbiamo sempre una partita in meno. Non dobbiamo assolutamente arrenderci»

RIGORE – «Dal campo si vede poco e nulla. Posso comunque dire che ci sono state due partite: una prima e una dopo il rigore. Dopo averlo rivisto, posso dire che Milinkovic ha preso la palla. I rigori sono una cosa importante e certi episodi vanno valutati bene».

CAMBI – «Chi è entrato ci ha dato un po’ di freschezza, ma anche i gol ci hanno dato spinta emotiva. Il 5-2 ci ha piegato definitivamente le ginocchia, ma c’è stata una reazione e non è  mancato il carattere. Comunque va detto che il Napoli ha fatto una grande partita e noi non abbiamo difeso bene. Non siamo riusciti a difendere bene nelle linee».

POCA CONCRETEZZA – «Siamo entrati tante volte in area, ma siamo mancati negli episodi. Insomma, non siamo stati concreti, mentre loro hanno dimostrato più determinazione, facendo anche grandi giocate».

INZAGHI – «Ci siamo parlati a fine primo tempo. Speriamo che l’innesto più importante sia il suo perché il comandante deve stare al suo posto».

Mister Farris a Lazio Style Radio

GARA – «Ci sono degli spunti positivi da questa partita, con un risultato pesante. L’episodio del rigore avrebbe potuto essere a nostro favore con un uomo in più, loro poi hanno subito trovato il 2-0 ed è diventata dura. Il Napoli palleggia bene, dopo il 4-0 però la squadra ha avuto la forza di cercare gli episodi per riaprirla».

CHAMPIONS – «Il 5-2 ha chiuso i giochi ma dobbiamo continuare a crederci. L’intervento di Milinkovic non può essere rigore, è un presunto gioco pericoloso. Bisogna però andare avanti, ci sono altre partite più quella con il Torino. La corsa è ancora lunga».

CAMBI – «Nella ripresa abbiamo fatto qualche cambio per dare un po’ di freschezza alla squadra. Non era facile entrare in quel modo. La corsa Champions è aperta, da domani mattina penseremo al Milan».

Advertisement

News

Advertisement