Europa League, la Lazio riparte da Nani

nani lazio
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio deve archiviare in fretta la disfatta di Napoli e ripartire dalla trasferta di Bucarest: a Nani il compito di trascinare la squadra

«Nani se non giocherà a Napoli dal primo minuto, lo farà a Bucarest», parola di mister Inzaghi: uno che le promesse le mantiene. Il numero 7, durante i novanta minuti di ieri, una comparsata in campo l’ha fatta, sicuramente non sufficiente per dare risalto ad un giocatore del suo calibro. L’appuntamento con la maglia da titolare, quindi, è solo rimandato. Il momento è delicato: tanti sono i mostri da scacciare nel buio della squadra, tanto è il coraggio chiesto per ripartire. E se il cammino in campionato ha subito il contraccolpo di qualche ostacolo, la strada per l’Europa League può rivelarsi lastricata di soddisfazioni. E giovedì toccherà, con tutta probabilità, al portoghese il compito di prendere per mano i suoi compagni ad aiutarli a rialzarsi ancora una volta.