Inzaghi: «Archiviamo il derby, non voglio alibi. Domani Crecco e Palombi titolari»

inzaghi
© foto LazioNews24

Inzaghi presenta Lazio-Vitesse. Il mister risponde alle domande dei cronisti presenti durante la conferenza stampa della vigilia

La Lazio dimentica il derby e riparte dal Vitesse. Con la qualificazione già sotto chiave, Inzaghi può osare un tornover completo per far ricaricare le pile dei titolarissimi in vista della Fiorentina. Durante la canonica conferenza stampa pre gara, il mister presenta la gara così:

Quali sono le considerazioni post derby? Come vi motivate in attesa del Vitesse?
Abbiamo preso atto della sconfitta: niente alibi. C’è delusione, ma deve servirci per crescere nelle prossime partite. Dobbiamo reagire come fatto contro il Napoli. Dobbiamo mettere la partita alle spalle e ripartire. Domani dovremo essere squadra e fare partita. Chi ha giocato meno, giocherà. Ho sempre cambiato, ho avuto risposte da tutti e comunque dobbiamo fare bene ugualmente.

Turnover totale in vista della Fiorentina? Palombi?
Domani vedremo Crecco e Palombi dall’inizio. Crecco si è messo in luce, ci ha dato una mano facendosi trovare pronto. Quest’anno ho voluto tenerlo nel gruppo, è di grandissima disponibilià, nonostante l’esclusione dalla lista. Lo conosco, so che domani ci servirà. Su Palombi punto molto, si sta allenando nel migliore dei modi: domani avrà la sua occasione in Europa.

Dopo aver visto il fallo di Bastos su Kolarov, cosa pensa?
Io non voglio alibi. Potremmo parlare anche dell’arbitraggio. Ma è stata colpa mia, sono cose che capitano. Abbiamo perso perchè abbiamo commesso errori gravi che non abbiamo commesso nei derby vinti. So di avere una squadra matura, che sta dando tanta soddisfazione a me e alla nostra gente. E’ una sconfitta molto dolorosa, ma dobbiamo ripartire nonostante il calendario non semplice.

Cosa manca a Lukaku per essere titolare?
E’ stato frenato dai problemi fisici. E’ un giocatore di grandissima prospettiva e già molto importante per noi. Per lui spero non abbia più problemi e che possa allenarsi bene. Prima del derby non si era allenato tantissimo in Nazionale, aveva giocato poco. E’ un’arma che mi tengo ben volentieri.