Ieri il ‘si’ tra Simone e Gaia: matrimonio da fiaba per il mister biancoceleste – FOTO

esultanza
© foto Instagram @gaialucariello

Ieri il si di Simone Inzaghi e Gaia Lucariello nel castello di Montalcino: circa 150 gli invitati

Un matrimonio da sogno, sulle colline intorno a Montalcino. Tenuta Banfi, per la precisione, blindata e requisita per l’occasione. Un borgo medievale, un’antica dimora, famosa per la cantina dei vini e il resort. Simone Inzaghi e Gaia Lucariello ieri si sono detti sì. La cerimonia, iniziata quasi con un’ora di ritardo, è stata officiata da Don Vittorio Trani, padre spirituale della Lazio. La sposa è arrivata davanti alla chiesa in carrozza, trainata da due cavalli bianchi, e con i body guard accanto. E poi il ricevimento, sobrio, elegante, curato nei minimi dettagli da Silvia Sitti, moglie di Pazzini, wedding planner specializzata in matrimoni vip, concluso dai classici fuochi d’artificio. Centocinquanta invitati, gli ospiti con le famiglie erano cominciati ad arrivare venerdì sera. Simone è stato festeggiato dallo staff tecnico e dai dirigenti della Lazio, ma non dai suoi giocatori.

Come riporta Il Corriere dello Sport, Immobile, Lulic, Radu e tutti gli altri non c’erano. La squadra, nel rispetto dei ruoli, non è stata invitata. Soltanto qualche ex calciatore come Giuliano Giannichedda, Bernardo Corradi, Roberto Baronio, i suoi vecchi compagni, quan- do era ancora centravanti. La società era presente in blocco: da Lotito al segretario Calveri, passando per il ds Tare, il club manager Peruzzi, Manzini, il team manager Derkum, le relazioni esterne rappresentate da Diaconale e De Martino. E poi tanti vecchi amici di Piacenza e di Roma, dove nel 2010 (proprio quando stava smettendo di giocare) aveva conosciuto Gaia, imprenditrice della moda, ma soprattutto ragazza semplice e romana, cresciuta in via Giulia, impegnata nel sociale e nell’attività di volontariato nei canili.

CERIMONIA DA FAVOLA – Emozionante la cerimonia. Il piccolo Lorenzo, cinque anni appena compiuti e super tifoso di Milinkovic, ha portato le fedi sull’altare. Quando papà e mamma, qualche mese fa, gli dissero che a giugno si sarebbero sposati scoppiò a piangere. Emozionantissimi mamma Marina e papà Giancarlo, i genitori di Simone e Pippo, arrivato di corsa da Venezia e nel giorno di vigilia dei play off di Serie B: stasera affronterà il Perugia di Nesta. Ieri mattina l’allenamento di rifinitura, Filippo ha noleggiato un aereo privato e ha raggiunto l’aeroporto di Siena, dove lo attendeva una macchina per condurlo a Montalcino, distante sessanta chilometri di strada. Lui e Tullio Tinti, lo storico manager degli Inzaghi, i testimoni di Simone. Due amiche d’infanzia, invece, per Gaia Lucariello. Al matrimonio anche Alessia Maruzzi, mamma di Tommaso, primo figlio di Simone, e il suo compagno Pietro Calabresi. La famiglia allargata, Gaia e Alessia qualche mese fa sono state insieme a Londra a trovare Tommaso, oggi diciassettenne, impegnato a chiudere gli studi in Inghilterra.

Gli auguri di @matteomaterazzi a mister #Inzaghi! 🎉 🎊 #SsLazio #football #rome #avantilazio #curvanord12 #lazionews24

Un post condiviso da Lazionews24.com (@lazionews24) in data: