Connettiti con noi

Hanno Detto

Caso: «Ieri la Lazio poteva vincere, serve continuità»

Pubblicato

su

Domenica Caso, ex tecnico della Lazio, ha commentato le ultime gare della squadra di Sarri. Ecco le sue parole per la radio ufficiale

Domenico Caso, ex tecnico biancoceleste, ha analizzato l’andamento della squadra di Sarri e le ultime prestazioni tra campionato ed Europa League. Ecco le sue parole per Lazio Style Radio:

MARSIGLIA«Ieri è stata una gara equilibrata e complicata come lo sono tutte quelle che vengono disputate in campo europeo. Mi auguro che ogni partita permetta alla Lazio di metabolizzare al meglio gli schemi di Sarri. Serve trovare il giusto equilibrio, c’è bisogno di tempo e pazienza. La Lazio ieri poteva vincere, ma ha affrontato un avversario che non si può sottovalutare. Il ritorno a Marsiglia sarà un bel test per i biancocelesti. I capitolini, fino ad ora, hanno messo in mostra sia grandi prestazioni che gare deludenti come avvenuto contro il Bologna. Per puntare in alto è necessaria maggiore continuità».

EQUILIBRIO«Nel derby la Lazio ha letto molto bene la gara, è stata perfetta sotto il profilo tattico. Ha rischiato pochissimo ottenendo il risultato desiderato. Il match con l’Empoli, invece, è stato il migliore sotto il profilo del gioco. Mi auguro che la Lazio possa arrivare ad avere un equilibrio simile a quello del Napoli di Sarri, lì ci si è avvicinati alla perfezione. Se i calciatori seguiranno il tecnico sarà possibile ripetere quell’esperienza».

VERONA«Contro il Verona la Lazio non dovrà abbassare la concentrazione: Tudor ha proseguito il lavoro di Juric e la squadra non ha risentito del cambio in panchina. Gli scaligeri sono una delle formazioni che gioca meglio in Italia. Servirà una grande prestazione, altrimenti l’Hellas sarà un avversario molto complicato. Penso che Sarri domenica schiererà nuovamente Pedro, Immobile e Felipe Anderson. Ieri è stato giusto aver fatto rifiatare Luis Alberto considerando le varie partite in calendario. Basic credo sia un buon innesto, è un calciatore che va aspettato ed a cui va dato spazio».