Connettiti con noi

Hanno Detto

Morace: «Qualcuno non vuole il bene del calcio femminile»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Carolina Morace ha parlato del momento del calcio femminile, lanciando accuse pesanti. Queste le sue parole

Carolina Morace ha parlato del momento del calcio femminile, lanciando accuse pesanti. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di Campionesse, trasmissione in onda su Rakuten TV:

«Modelli femminili nel mondo del calcio? Non sono stati tutelati. Nell’entourage dell’Italia femminile, al contrario di quella maschile, non ci sono ex giocatrici. C’è gente che nel settore non ha praticamente alcuna esperienza, mentre ex calciatrici con 70 presenze in azzurro stanno a guardare. Prendete una Betty Vignotto, che è stata un’icona, è nella Hall of Fame, ha fatto il presidente, ha fatto tutto, che cosa deve fare di più per meritare spazio? Io vedo figure messe lì, perché non danno fastidio. Il calcio femminile deve essere in mano a chi lo conosce e chi ne ha fatto la storia. Sento parlare di un campionato a 10 squadre? Ma è una scelta per andare avanti o che intralcerà e basta? Io sono più per la seconda, anche perché non c’è niente del genere in Europa. Che scopo ha? Il risparmio sui costi? Il professionismo serve, ma di certo non con le 10 squadre».

Advertisement

News

Advertisement