Diabolik: “Porte chiuse? La Curva Nord sarà allo stadio”

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Radio Sei è intervenuto Fabrizio Diabolik per commentare la sentenza dell’Uefa: “La Uefa ci sta precludendo una partita importante, parlano di 200 persone su 25 mila presenti allo stadio. Il saluto romano oltretutto non è un gesto fascista, ma ha anche un altro significato. Bisognerebbe ricorrere contro la Uefa, che per esempio in occasione degli Europei in Ucraina ha ucciso migliaia di cani randagi per i suoi interessi economici. Dovranno chiudere tutta la città per impedirci di essere presenti nella sfida contro lo Stoccarda, la Curva Nord sarà presente e sarà lì fuori, non ci interessa di queste leggi assurde. Ci facessero riportare allo stadio i megafoni che diventano fondamentali per rivolgersi ai tifosi e avvertirli di stare attenti”, riporta Lalaziosiamonoi.

Articolo precedente
Porte chiuse, il comunicato ufficiale della Lazio
Prossimo articolo
Stangata Uefa, i tifosi si sono stufati