Connettiti con noi

News

De Martino: «Alcune persone pensavano di aver già vinto. Derby dominato su ogni piano»

Pubblicato

su

de martino

Stefano De Martino, direttore della comunicazione della Lazio, ha parlato alla radio ufficiale del club all’indomani del derby vinto

Stefano De Martino, Direttore della comunicazione biancoceleste è intervenuto quest’oggi ai microfoni di Lazio Style Channel. Queste le sue parole all’indomani del derby vinto.

«È stata una serata fantastica. Il derby di Roma è il più seguito in Europa, più di qualsiasi altra stracittadina italiana o del continente. Questo vuol dire che i nostri colori stanno facendo il giro d’Europa. La squadra ha vinto il derby su ogni piano, con una grande voglia di riprendere nel miglior modo possibile il cammino in campionato. Questa Serie A è stata finora sicuramente anomala, ma la squadra di Inzaghi aveva qualche punto di ritardo, ma ora ci siamo rilanciati e siamo lì. La settimana è stata di silenzio qui al Centro Sportivo di Formello, ogni elemento della squadra era concentrato in vista del derby. L’obiettivo era vincere il derby ed i significati di questa stracittadina sono tantissimi.

L’abbraccio dei tifosi a Formello ha portato una carica in più alla squadra. Vogliamo ringraziare tutti i sostenitori che hanno aspettato la spedizione laziale all’uscita dal nostro quartier generale. La Società ha sempre puntato su Simone Inzaghi e questo non è mai stato messo in discussione. Ci troviamo in un momento molto delicato a causa dell’emergenza Covid-19, è stata una cialtroneria assistere alle dichiarazioni del commissario Arcuri. Davanti ad alcuni gesti viene da sorridere, ma allo stesso tempo è assurdo poter solo pensare determinate esclamazioni.

Gli sfottò ci stanno. Anche questa volta abbiamo ascoltato dichiarazioni di alcune persone che pensavano di aver già vinto… Ricordate quando si diceva, tramite alcuni video, che avrebbero vinto tre derby di fila nella stagione 2016/17? È accaduto di nuovo! Questo ci può stare, ma da chi ha una responsabilità non possiamo accettare determinate dichiarazioni»

Advertisement