De Biasi: «Ripresa? Penso ci si possa adattare a tutto. Su Spadafora…»

De Biasi
© foto @CalcioNews24

Gianni De Biasi, intervenuto ai microfoni di Tmw Radio, ha detto la sua sulla ripresa della Serie A e su Spadafora

L’allenatore, attualmente fermo, Gianni De Biasi, è intervenuto ai microfoni di Tmw Radio per esprimere la sua opinione in merito alla ripartenza del campionato. Ecco le sue parole:

«Chi guida lo sport credo abbia una conoscenza relativa sulla situazione delle strutture e di ciò che ruota intorno al calcio. Ci sono realtà che hanno tantissimi campi, in cui gli atleti potrebbero tranquillamente allenarsi a gruppi. L’idea sarebbe di fare il tampone a tutti, altrimenti si rischiano contagi. Qualsiasi cosa si decida, penso ci si possa adattare per cause di forza maggiore. L’uomo, come animale, è quello che si adatta più facilmente a situazioni che mutano. Teniamo conto che parliamo di ragazzi di 20-30 anni, per rimettersi fisicamente in carreggiata ci vuole poco, c’è da capire se in alcuni luoghi sia stato superato il trauma di migliaia di persone venute meno».

De Biasi ha poi fatto un breve commento su Spadafora:

«Secondo me non ha gran dimestichezza con il mondo del calcio. Lui è Ministro dello Sport e come tale deve abbracciare a 360 gradi tutti, senza distinzioni di sorta. Ma c’è modo e modo di approcciare la situazione, ricordiamoci che il calcio tiene in piedi tutti gli altri sport. Non serve un occhio di riguardo, ma comprensione».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy