Crotone, ds Ursino: «Djordjevic e Cataldi, fuori portata». E su Falcinelli…

crotone mandragora
© foto www.imagephotoagency.it

Il ds del Crotone Ursino si è espresso in merito ai possibili incroci che si potrebbero sviluppare con la Lazio nel prossimo calciomercato

Il calciomercato non ha finora regalato sorprese, la Lazio aspetta prima a vendere per poi ripiegare su qualche acquisto. Sul piano delle cessioni, qualche esubero potrebbe interessare al Crotone, squadra che si è meritata la salvezza all’ultima giornata dello scorso campionato. Per chiarire la situazione il ds dei calabresi, Beppe Ursino, è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia, esprimendosi inizialmente così: «Siamo molto contenti, abbiamo fatto una cosa straordinaria, che a gennaio sembrava impossibile con 9 punti in classifica. Allenatore, giocatori e società hanno fatto un cammino stupendo. Il subentro di Vrenna e di suo figlio ha creato entusiasmo». Un commento poi sul tecnico Nicola: «Si, lo è. Non è sul mercato. Quello che ha fatto, da padre, è stato straordinario. Io lo comprendo, avendo vissuto la stessa cosa». Finalmente il tema mercato e i possibili scambi con i biancocelesti: «Qualcosa si potrebbe fare sicuramente. Niente di intavolato per ora ma qualche giocatore lo stiamo individuando nella Lazio. Parliamo di tre profili in particolare: Crecco, Kishna e Lombardi. Falcinelli? Lo consiglio alla Lazio. Secondo me si integrerebbe perfettamente con Immobile. Spero per loro che ci puntino. Cataldi? No, non possiamo arrivare a quegli ingaggi. Calciatore bravissimo ma il suo ritorno è impossibile. Djordjevic? Farebbe al caso nostro ma purtroppo anche lui è fuori portata. Noi puntiamo sui giovani e lì davanti punteremo su Budimir». Non manca anche una battuta sul campionato della squadra di Simone Inzaghi: «Giocatori straordinari e un allenatore bravissimo dal punto di vista tattico. Bellissima stagione. Dubbi su Crotone-Lazio? Capisco il nervosismo dell’Empoli ma nell’ultima partita io ho visto una gara entusiasmante. Certamente dopo l’espulsione di Bastos siamo stati lì pronti a indirizzare la gara verso di noi».

Articolo precedente
AllegriJuventus, Allegri: «Penso già alla Supercoppa contro la Lazio»
Prossimo articolo
Sampdoria, Muriel: si fa sotto lo Zenit