Coronavirus, D’Amato: «Tornati ai livelli di maggio, scuole a rischio»

© foto www.imagephotoagency.it

La situazione d’emergenza legata al Coronavirus non è ancora alle spalle, anzi i numeri aumentano e il rischio di una nuova chiusura inizia a farsi concreto.

E’ in continua salita il numero dei contagi in Italia, nelle ultime 24 ore sono 630 i nuovi contagi, i nuovi focolai derivano dal rientro di molti italiani dall’estero, ma sono probabilmente legati ai continui assembramenti delle ultime settimane. Il governo va verso una nuova chiusura delle discoteche, ma anche la riapertura delle scuole non appare più così scontanta. L’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato ha fatto il punto della situazione, senza nascondere una tangibile preoccupazione.

«Siamo tornati ai livelli di maggio, se continua così si rischia davvero di pregiudicare l’apertura delle scuole in sicurezza. Serve rispettare le misure di prevenzione e lo stop agli assembramenti, oltre all’obbligo di mascherina nei luoghi di maggior frequentazione. Occorre infine la limitazione dei viaggi nelle aree a rischio».