COPPA ITALIA Le pagelle di Milan-Lazio: Correa regala la finale, Immobile leader. Che muro Bastos!

© foto www.imagephotoagency.it

COPPA ITALIA / Semifinale di ritorno Milan-Lazio: le pagelle, i voti e il giudizio sulla prestazione dei calciatori biancocelesti

La Lazio è in finale di Coppa Italia per la decima volta nella sua storia! La squadra di Simone Inzaghi batte 1-0 il Milan a San Siro e conquista il pass per il turno decisivo del torneo. Grande prestazione per i capitolini che hanno mostrato una nettà superiorità sul piano fisico e tecnico. Ecco di seguito le pagelle di Milan-Lazio a cura della redazione di Lazio News 24:

STRAKOSHA 6 – Pochi interventi ma decisivi. E’ in partita nonostante venga impegnato rare volte.

LUIZ FELIPE 6.5 – Fa le cose semplici e non sbaglia. Impeccabile.

ACERBI 6.5 – In marcatura a uomo su Piatek, lo annulla letteralmente.

BASTOS 7 – E’ in forma, non si capisce come abbia fatto Patric a soffiargli il posto da titolare. Vince tutti i duelli fisici.

ROMULO 6 – Gioca una partita di grande quantità, ha grinta da vendere.

MILINKOVIC 6 – Esce in lacrime per un infortunio. Un mistro fra dolore e voglia di riscatto dopo l’ingenuità di qualche giorno fa. Dal 15 PAROLO 6.5 – Diminuisce il peso in mediana, ma l’ex Parma ha un’intelligenza tattica infinita.

LUCAS LEIVA 6.5 – La diga del centrocampo laziale, Inzaghi non può sostituirlo anche se esausto.

LUIS ALBERTO 7 – Imprendibile per i centrocampisti avversari. Le azioni passano tutte dai suoi piedi, lo spagnolo è ispirato. Dall’81’ BADELJ sv

LULIC 5.5 – Troppi errori in fase di disimpegno. Va invece meglio in fase di contenimento.

CORREA 7.5 – Spreca nel primo tempo l’occasione del vantaggio, si riscatta nella ripresa. La sua rete vale la finale. Dal 74′ CAICEDO 7 – Combatte, fa salire la squadra e si rende pericoloso. Il suo ingresso spiana la strada alla qualificazione.

IMMOBILE 7 – Non è un periodo facile, ma dà l’anima per tutto il match. Prende per mano la squadra e realizza l’assist per il goal di Correa.

INZAGHI 7 – Parte da titolare quella che è (al momento) la migliore formazione a disposizione. La Lazio interpreta col giusto atteggiamento la gara e corre il doppio rispetto al Milan. Azzecca alla perfezione anche i cambi: Parolo e Caicedo risultano tra i migliori!