Connettiti con noi

News

Conte: «Rivedremo il progetto se la curva del contagio sarà particolarmente positiva»

Jessica Reatini

Pubblicato

su

Conte, il Premier è tornato a parlare dell’emergenza coronavirus e dell’imminente entrata nella fase 2

Il Premier Giuseppe Conte ha rilasciato altre dichiarazioni direttamente da Piacenza per quanto riguarda l’emergenza legata al coronavirus e al nuovo decreto del 4 maggio.

«Stanno migliorando un po’ ovunque gli indici della curva epidemiologica ma dobbiamo continuare a monitorare. Liberarci dal virus chiederà ancora tempo e servirà la consapevolezza di affrontare un rischio calcolato. Serve gradualità nelle procedure. Dal 4 maggio tanti lavoratori riprenderanno a lavorare, ci saranno maggiori spostamenti, ma abbiamo un piano nazionale strutturato sulla base delle informazioni che arrivano dal territorio che ci permetteranno di tenere sotto controllo. Non dobbiamo escludere che la curva torni a salire ma saremo pronti ad intervenire. Le informazioni ci permetteranno di agire in maniera tempestiva. Le critiche? Un giorno vengo accusato di decisionismo e un altro di aver ascoltato troppo il pensiero altrui. Da quando è iniziata questa emergenza il governo si è mosso con un percorso molto chiaro, che si muove in maniera dichiarata su basi scientifiche. Noi stiamo seguendo un percorso che si base di criteri precisi a differenza di altri paesi dove si apre e si chiude. Noi ci auguriamo che attraversando questa fase 2 la curva del contagio rimanga sotto controllo. Se dovesse accadere saremo disponibili a rivedere le nostre riflessioni: se dovesse essere particolarmente favorevole la curva del contagio non posso escludere di rivedere il nostro progetto».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement