Conferenza stampa Sarri: «Fabiani tosto con la squadra. Ora basta parole, voglio una risposta sul campo»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza stampa Sarri: «Fabiani tosto con la squadra. Ora basta parole, voglio una risposta sul campo»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Sarri: le dichiarazioni alla vigilia di Lazio Celtic di Champions League. Le parole del tecnico biancoceleste

Maurizio Sarri parla in conferenza stampa alla vigilia di Lazio-Celtic.

SEGNALI POST SALERNO – «Non voglio avere segnali ora, li voglio avere domani. Abbiamo perso una partita per superficialità e mancanza di determinazione. Abbiamo perso in maniera brutta. La squadra deve rispondere, non a parole ma sul campo».

INTERVENTO DELLA SOCIETA’ – «C’è stato un intervento del Direttore bello tosto. Di questo sono contento, ce n’era bisogno. Ha fatto un intervento bello che mi è piaciuto».

VECCHIA GUARDIA – «Oramai bisogna resettare, non ci sono nuovi e vecchia guardia. Ci sono questi giocatori a disposizione. Inutile parlare di tattica, quando siamo meno aggressivi. La tattica aiuta se nelle altre componenti sei sullo stesso livello degli avversari. Se no non c’è tattica che tenga».

LAZIO TROPPO PREVEDIBILE – «Sono luoghi comuni che non hanno ragione di esistere. Il Barcellona ha dominato 10 anni in Europa giocando allo stesso modo. Sono discorsi da bar che non mi interessano assolutamente».

SENSAZIONI NEL RITIRO ESTIVO – «Quest’anno è stato fatto su buoni livelli. Dopo è cambiato qualcosa. L’atmosfera nel ritiro era di ottimo livello».

CELTIC – «Buona squadra con buoni ritmi e discrete qualità tecniche. Non è una squadra semplice da affrontare. Non ci illudiamo per i loro risultati negativi in trasferta in Champions perché erano condizionati dall’inferiorità numerica, doppia in Olanda e dopo pochi minuti in Spagna».

PAROLE ALLA SQUADRA ALLA VIGILIA – «Si prepara la partita, quello che avevo da dire l’ho detto ieri. Ora dobbiamo ricompattarci senza insistere oltre sulle colpe di Salerno. Speriamo che l’atmosfera particolare della Champions ci sia qualcosa di più».

PROBLEMA DELLA MENTALITA’ – «Dipende da 2000 fattori, non solo dalle parole degli allenatori che cambiano come i giocatori. A livello ambientale si vede che qualcosa trasmette poco. È difficile individuare i motivi. Molto probabilmente il problema è ambientale».

INFORTUNATI – «Zaccagni chiaramente è fuori, anche Romagnoli. Casale migliora ma non è pronto per le partite. Rovella sta meglio, oggi facciamo l’ultimo allenamento e poi tiriamo le somme».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.