Scaloni: «In Spagna tutti parlano della Lazio, può arrivare in Champions»

© foto www.imagephotoagency.it

Lionel Scaloni – ex giocatore biancoceleste – incoraggia la Lazio per affrontare al meglio questo finale di stagione e conquistare la Champions

Un passato in biancoceleste: 79 presenze e una sola rete. Poca continuità, ma tanta grinta. Lionel Scaloni conserva un posto speciale per la Lazio e per i colori che ha difeso. A Radio Incontro Olympia ha fatto il punto sulla sua ex squadra: «I tifosi della Lazio devono stare tranquilli: vincendo contro il Crotone poi la corsa Champions si giocherebbe in casa contro l’Inter. Non ci deve essere depressione nell’ambiente: la stagione è positiva e bisogna restare tranquilli, così alla fine si conquisterà l’obiettivo. La Lazio se l’è sempre giocata contro tutti, ha sempre fatto la partita contro chiunque si trovasse davanti. Hanno i tempi giusti di gioco sia in difesa che in attacco: si può perdere, ma i ragazzi entrano sempre in campo per vincere. Se manca un giocatore le riserve non sono da meno non solo come qualità ma anche come atteggiamento: tutti stanno facendo un lavoro importante. Qui in Spagna tutti parlano molto bene della Lazio, è tornata ai livelli che le competono».

CAICEDO – «Caicedo l’ho visto giocare in Spagna e con la Nazionale: nei numeri non è all’altezza di Immobile ma questo non vuol dire che non sia un giocatore di livello. E’ Immobile che sta facendo una stagione da record, quasi da Scarpa d’oro. Caicedo è un giocatore importante e buono, deve accumulare minuti: è difficile per tutti giocare quando si hanno pochi minuti sulle gambe».

EUROPA LEAGUE – «E’ difficile capire cosa sia successo in quei dieci minuti: il Salisburgo è una squadra vera che ha rischiato di andare anche in finale. Era quasi fatta per la Lazio ma purtroppo queste cose possono capitare e ai biancocelesti è successo nella partita sbagliata».

Articolo precedente
romagnoliCorsa Champions, Romagnoli: «Spero che la Lazio conquisti il quarto posto!»
Prossimo articolo
lazioLazio, ecco quanti milioni portebbe la Champions League