Connettiti con noi

News

Caso tamponi, oggi possibile giorno decisivo per Lotito

Pubblicato

su

Caso tamponi, oggi alle 15 il collegio di garanzia del CONI si esprimerà sulla posizione di Lotito: a rischio la carica federale

Quella di oggi sarà una giornata campale in casa Lazio. Alle ore 15 infatti, il presidente Claudio Lotito è stato chiamato a giudizio dal collegio di garanzia del CONI, ultimo grado dopo i sette mese di condanna in primo e dei dodici in secondo.

Tuttavia Lotito deve cumulare a questa richiesta anche tre mesi e quindici giorni di sanzioni accumulate negli anni scorsi, precisamente gli ultimi dieci, salendo così a quindici mesi e quindici giorni. Come riporta la Gazzetta dello Sport, se la sentenza confermerà una condanna superiore ai 12 mesi Lotito decadrà dalla sua carica di consigliere federale (bastano anche dodici mesi e un giorno). Il presidente biancoceleste punta ad un’assoluzione piena o comunque ad un forte sconto di pena. Questo dipenderà proprio dal collegio di garanzia che può respingere o accettare il suo ricorso (oppure rimandare tutto agli organi di giustizia della FIGC. Intano Lotito ha deciso di separare la sua difesa da quella dei medici Rodia e Pulcini. Sarà infatti assistito da Romano Vaccarella mentre i due medici dall’avvocato Gentile. Infine, il numero uno della Lazio potrà essere presente senza però avere la possibilità di intervenire.