Connettiti con noi

News

Caso tamponi Lazio: Lotito è salvo, la carica non decade

Pubblicato

su

Sul Corriere dello Sport l’esito dell’udienza relativa al caso tamponi Lazio. Lotito mantiene la carica federale

Il Corriere dello Sport nell’edizione odierna analizza la situazione relativa al caso tamponi che ha coinvolto la Lazio, il presidente Lotito e i medici Pulcini e Rodia.

La carica federale del patron biancoceleste non decade, la poltrona del Palazzo è rinsaldata. Resta colpevole e inibito ma in misura minore, decisivo il lavoro del professore Vaccarella, suo difensore di fronte alle sezioni unite del Collegio di Garanzia. La sentenza ha respinto il primo motivo di ricorso, accogliendo i motivi 2, 3, 4, 5 e 6, rinviando alla Corte Federale d’Appello della FIGC ai fini della nuova valutazione della misura della sanzione.

Le sanzioni andranno rivalutate, il caso è stato inviato nuovamente agli organi FIGC, è il secondo grado di giudizio. I 12 mesi inflitti a Lotito sono annullati e alla luce della sentenza di ieri il presidente può sperare in un ridimensionamento.