Calciomercato – Lazio, occhi in Serie B: ecco le giovani promesse seguite da Inzaghi

© foto www.imagephotoagency.it

Le porte del calciomercato sono chiuse ma le società non dormono mai e iniziano fin da ora a mettere le basi per la sessione di gennaio

Simone Inzaghi ha dichiarato di seguire spesso la Serie B. Il campionato cadetto è un ottimo palcoscenico per mettersi in mostra e i giovani calciatori lo sanno bene. Ci sono molti talenti che stanno già facendo faville nel secondo maggior torneo nazionale, ecco alcune promesse che il tecnico potrebbe chiedere alla società in sede di calciomercato.

KWANG-SONG HAN (Classe ’98) – Il talentino nordcoreano sin da quando è arrivato in Italia ha fatto impazzire di gioia i tifosi delle sue squadre. Dopo aver rinnovato con il Cagliari, Han si è trasferito in Umbria al Perugia dove ha realizzato ben 5 gol. Veloce di piedi, scaltro di testa, rapido nel breve e anche goleador, il talento diciannovenne si è già preso l’Italia in cinque mesi. A suon di reti, dedizione al lavoro e umiltà.

ILIJA NESTOROVSKI (Classe ’90) – Il capitano del Palermo non è di certo un “teenager” però sa il fatto suo. Durante questo inizio di stagione ha dimostrato di essere un vero leader e si è caricato sulle spalle la propria squadra, mettendo a segno 4 reti. Il macedone è un attaccante molto prolifico, di piede mancino, forte fisicamente e soprattutto ha un buonissimo senso del gol.

ALESSANDRO PIU (Classe ’96) – Il giovane friulano è da molti considerato come un ragazzo dal buon futuro calcistico. Nativo di Gonars, Piu è letteralmente esploso in Primavera con Mario Cecchi come allenatore. E’ stato lui a reinventare questo giovane con il fisico da prima punta da trequartista ad ala sinistra. L’attaccante dell’Empoli è un giocatore dall’ottimo senso del gol, è perfetto  come punta esterna in un 4-3-3, o come seconda punta in un 4-3-1-2, ma utile anche dietro gli attaccanti per sfruttare estrosità e visione di gioco.

DIMITRI BISOLI (Classe ’94) – Figlio d’arte, il papà Pierpaolo è il tecnico del Padova, è un giocatore polivalente, uno di quelli che farebbero le fortune molti tecnici. Mister Brocchi, durante la sua avventura al Brescia, ha apprezzato le sue qualità di volante davanti alla difesa e la sua grande duttilità tattica tanto da decidere di affidargli le chiavi del centrocampo garantendogli un posto da titolare. Dimitri si è preso le Rondinelle con il suo talento.

GAETANO CASTROVILLI (Classe ’97) – Il talento pugliese è una delle stelle più splendenti della Serie B. Acquistato dalla Fiorentina, al Bari sono andati circa 1,5 milioni di euro. Il club viola ha deciso di girarlo in prestito alla Cremonese, squadra militante nella serie cadetta. In Lombardia ha già fatto vedere le sue qualità con la rete messa a segno contro l’Avellino, un destro chirurgico su cui Lezzerini (anche lui in prestito dalla Fiorentina) non ha potuta far nulla. Castrovilli è il classico numero 10, il trequartista per eccellenza, colui che fa da raccordo tra centrocampo ed attacco; abile nel dribbling e molto bravo a creare la superiorità numerica. E’ un giovane che farà molto parlare di se.