Lazio, ecco quanto pesano sul bilancio gli epurati

djordjevic
© foto www.imagephotoagency.it

Il mercato della Lazio è fermo. A bloccare le mosse sono anche gli epurati che gravano – e non poco – sulla casse della società

8 milioni bloccati a Formello. Ecco quanto pesano gli esuberi in casa Lazio. Stipendi pagati per non essere più parte del progetto di Inzaghi. Il mercato in uscita è fermo e – conti alla mano – inevitabilmente blocca anche quello in entrata. Ingaggi che potrebbero essere reindirizzati verso nuovi innesti e che di certo farebbero comodo al mister, visti anche i futuri impegni in Europa e la panchina sempre troppo corta. Esclusi i ragazzi della Primavera – come evidenzia Il Messaggero – i nomi che più pesano alla società sono quello di Djordjevic, Kishna, Marchetti, Mauricio e Morrison. Solo questi gravano sulle casse per almeno 7 milioni di euro. Davvero troppi per uno come Lotito che ha come necessità quella di far quadrare sempre i conti.

Kishna e Djordjevic continuano a rifiutare le offerte che giungono dalle squadre di Serie A; Mauricio non rimarrà a Roma, ma la sua destinazione non è ancora nota. Per non parlare di Marchetti che, da titolare indiscusso quale era, si allena nel quartier generale biancoceleste in solitudine e un futuro molto più che incerto. Senza escludere Morrison di cui non si ricorda neppure il volto. Alla società, insomma, restano poco più di venti giorni per trovare una collocazione agli epurati.