Connettiti con noi

2014

Bollini tira le somme: “Annata positiva per il settore giovanile. Felipe Anderson? Ha tanta qualità”

Pubblicato

su

Ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto Alberto Bollini, responsabile del settore giovanile biancoceleste: “In questi quattro mesi ho visto che c’è sempre stata grande volontà, ma non è detto che arrivino i risultati. Penso che il settore giovanile debba essere una famiglia, credo sia importante legare i dirigenti con lo staff e i giocatori. Ma sono concetti che dovranno venire con il tempo”. Su Felipe Anderson: “Se un giocatore come Felipe Anderson, che ha debuttato nel campionato brasiliano a 17 anni, viene preso da un club come la Lazio vuol dire che le qualità ci sono. La velocità che esprime in tecnica è di prima fascia, riesce a tirare fuori doti tecniche miste allo scatto increbili. Il problema è stato l’arrivo in un grande club, in un ambiente diverso. Lui è un ragazzo timido e introverso ed ha incontrato varie difficoltà. Mi ha sempre colpito la sua grande voglia e applicazione malgrado le cose non gli giravano bene. In alcune partite diventava imprendibile in allenamento, però poi in campionato era discontinuo. Ora questo periodo sembra alle spalle, sono contento per lui”.