Biglia: «Volevamo vincere dopo sabato. Futuro? La Lazio». E sul tifoso…

© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Lucas Biglia alla fine del match

Il capitano della Lazio Lucas Biglia, autore del secondo gol, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport: «Nel secondo tempo non abbiamo saputo gestire il pallone con un uomo in più ma volevamo vincere dopo la sconfitta immeritata di sabato. Episodio con il tifoso? L’unico rimpianto è stata la figura davanti a mio figlio, ho reagito davanti a una critica immeritata, il tifoso può criticare ma quello che mi hanno detto non me lo meritavo e mi dispiace lo abbia visto mio figlio. Futuro? La Lazio».

L’autore del raddoppio biancoceleste, Lucas Biglia, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: «Abbiamo vinto contro una grande squadra, volevamo vincere. Il segno del tre? Per mia moglie e ai due figli. Sono dispiaciuto per sabato, dispiace solo perchè ho fatto una figuraccia davanti a loro. Prestazione? Me l’aspettavo dopo le ultime due sconfitte. Volevamo dimostrare di potercela giocare con tutti, non venire qui per una passeggiata. La Coppa Italia è un obiettivo importante, vogliamo andare avanti fino alla fine. I miei figli? Ho parlato con loro prima di scuola, l’unico rimpianto è la figuraccia che mi fa restare male. Accetto le critiche, ma devono restare dentro il campo e non riguardare quello che va oltre il calcio. Sento troppe bugie, rifletto prima di agire, parlo con la società e vedremo cosa fare. Pescara? Non dobbiamo sbagliare, serve tornare coi piedi per terra perchè non sarà facile. Giocano in casa e lottano per uscire dalla situazione in cui si trovano».

Articolo precedente
Calciomercato Lazio, la diretta: gong finale. Kishna al Lille, Morrison al Qpr
Prossimo articolo
Felipe AndersonFelipe e Biglia stendono l’Inter: la Lazio passa a Milano e prenota il derby