Lazio schiacciasassi: l’attacco biancoceleste nella Top 10 in Europa

uefa lazio esultenza
© foto www.imagephotoagency.it

L’attacco della Lazio macina gol: ecco i numeri e i fattori che hanno portato i biancocelesti nella Top 10 dei maggiori campionati europei

«In cima al mondo c’è la Lazio mia», recita così un inno lanciato negli anno Duemila. La Prima Squadra della Capitale dominava dentro e oltre i confini italiani. Paragonare la squadra attuale con quella allenata da Sven Goran Eriksson sarebbe da matti, ma i ragazzi di Simone Inzaghi stanno certamente regalando tante soddisfazioni ai propri tifosi. E anche i numeri svelati questa mattina da La Gazzetta dello Sport sono gratificanti: con la media di 2.71 gol a partita (19 reti in 7 gare), i biancocelesti si piazzano all’interno della Top 10 delle squadre più prolifiche dei maggiori campionati europei. Per essere precisi la Lazio è al 9° posto, davanti a Lione (in Francia hanno disputato un match in più) e Real Sociedad. I capitolini sono preceduti soltanto da club super blasonati. Primo il Paris Saint Germain (27 marcature), poi in seguenza Napoli (25), Barcellona (23), Manchester City e Monaco (22), Borussia Dortmund e Manchester United (21) e Juventus (20). Un motivo di grande orgoglio, una statistica resa possibile soltanto grazie alla vena realizzativa da un Ciro Immobile da record.

FATTORE INZAGHI – Se il dato si conferma per la seconda stagione consecutiva è probabile che non si tratti di una casualità. Anche in quest’annata calcistica la compagine di Inzaghi riesce a mandare a segno tanti calciatori. Al momento Luis Alberto e Parolo sono a quota 3, Murgia (uno in Supercoppa Italiana) e de Vrij a 2, Milinkovic, Bastos, Marusic (tutti in campionato) e Caicedo (in Europa League) fermi a 1. Lo scorso anno i marcatori furono 18, quest’anno in due mesi sono già 9. Se la Lazio è all’interno dell’élit, merito va dato anche al suo allenatore.