Atalanta-Lazio, partita ad alto rischio: sorvegliati 800 ultrà nerazzurri

Bergamo
© foto Curva Atalanta @Facebook

Quella tra Atalanta e Lazio sarà una finale ad alto rischio scontri: sorvegliati più di 800 ultrà bergamaschi

Massima attenzione sulla finale di Coppa Italia: Atalanta-Lazio sarà un match ad alto rischio scontri e la Forze dell’Ordine non vogliono farsi trovare impreparate. Come riporta Il Corriere della Sera, sono circa 800 gli ultrà atalantini sotto osservazione. Ingenti i controlli già da oggi sui tifosi nerazzurri che da Bergamo arriveranno in massa per assistere alla finale. Ieri il Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, presieduto dal neo prefetto Gerarda Pantalone, ha definito il piano sicurezza sulla base delle informazioni fornite dall’intelligence sugli spostamenti della frangia più accesa del tifo bergamasco. Tra le due tifoserie c’è d’altronde una rivalità storica, basata su motivi politici. Gli stessi, che nella visione degli ultrà della Lazio, hanno portato all’attentato alla sede degli Irriducibili in via Amulio, arrivato dopo l’esposizione di uno striscione pro Mussolini a Piazzale Loreto in occasione della trasferta contro il Milan. Tra le iniziative di prevenzione del questore Carmine Esposito anche un rinforzo di agenti chiesto al Viminale che li farà arrivare da altre regioni.

TENNIS E CALCIO, OLTRE 100 MILA PERSONE – Non solo la finale di Coppa Italia, al Foro Italico ci saranno anche gli Internazionali di Tennis. Domani in zona ci saranno circa 100mila persone. Motivo per cui il Lungotevere sarà chiuso al traffico già a partire dalle 16 e tutte le auto parcheggiate rimosse. L’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive del ministero dell’Interno considera alto il profilo di rischio. Ad aumentare ulteriormente la tensione gli scontri tra ultrà dell’Atalanta e forze dell’ordine in occasione della semifinale di Firenze e anche i tafferugli di cui a Roma, sul Lungotevere Flaminio e sul Ponte della Musica, si sono resi protagonisti i tifosi dell’Eintracht Francoforte (gemellati coi bergamaschi) durante la fase a gironi di Europa League. Precedenti che hanno portato la Prefettura della Capitale a vietare la vendita di biglietti ai residenti all’estero. Ad esser presidiati saranno caselli autostradali, stazioni e aeroporti con controlli rinforzati anche sui pub in centro. E domani afflusso separato all’Olimpico (come accade già in occasione della finale con la Roma): raggruppamento degli atalantini in piazza Maresciallo Giardino e dei laziali a Ponte Milvio.