Connettiti con noi

Hanno Detto

AIC, Calcagno lancia l’allarme: «Troppe partite, serve tutelare i top player»

Pubblicato

su

Umberto Calcagno, presidente dell’AIC, ha lanciato l’allarme sulle tante partite giocate dai calciatori e non solo

Il presidente dell’AIC, Umberto Calcagno, ha parlato della situazione calendari compressi e delle tante partite che devono giocare i calciatori. Le sue dichiarazioni a margine del Gran Galà del Calcio 2022. Ecco le sue parole:

TROPPE PARTITE – «Arriviamo da quattro campionati disputati tutti di fila e un Mondiale durante la stagione che ha sconvolto tutte le nostre normali abitudini. Credo sia importante tutelare i top player, cercare di preservare la loro salute perché sono la parte migliore del nostro mondo. Per tutto il sistema deve essere la sfida più importante per il futuro, cercare di trovare il giusto mix tra il numero di partite e gli impegni che ci sono».

GRAN GALA’ – «Ci tengono molto, essere votati dai compagni di squadre e avere il rispetto degli avversari è qualcosa a cui tengono davvero molto. E’ un po’ la parte fondante di questo premio, i calciatori che premiano i calciatori e le calciatrici che premiano le calciatrici. E’ l’aspetto più bello e la parte predominante di questa festa».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.