AIC, Calcagno: «Niente di nuovo rispetto al Consiglio precedente»

© foto @CalcioNews24

Umberto Calcagno, vicepresidente dell’AIC, ha voluto ribadire come il Consiglio Federale non abbia cambiato nulla rispetto a prima

L’ultimo Consiglio Federale ha scelto come procedere in caso di nuovo stop dei campionati. É stato scelto il modello proposto da Gravina: playoff e playout se ci fosse possibilità di giocare, se no classifica cristallizzata con retrocessioni ma senza l’assegnazione del titolo.

Secondo Calcagno, vicepresidente dell’AIC, nulla sarebbe cambiato rispetto a quanto deliberato nello scorso Consiglio. A Radio Marte oggi ha ribadito il concetto: «Bisogna ancora mettere a punto il prolungamento dei contratti in scadenza al 30 giugno, così come aspettiamo anche una modifica del protocollo sulla quarantena. L’ultimo Consiglio Federale non ha deliberato nulla di nuovo rispetto a quello precedente. È importante sottolineare l’importanza dell’indotto interno del calcio. Parlo ad esempio dei dilettanti che percepiscono stipendi normali e quindi a loro va offerta tutta la nostra tutela. Speriamo che la stagione termini normalmente».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy